Archivio per luglio, 2009

In questo video, Jeff Bezos fondatore di amazon.com spiega come sono andati, cosa sono stati i primi anni di amazon.com

Ne fa una carrellata di vecchi e nuovi, che sinceramente non ho mai sentito ma di cui son sempre stato curioso, ecco perchè presto comprerò il libro.

Quelli citati sono:

…i dipendenti di Amazon nessuno ha avuto una VERA SCRIVANIA per anni, perché si RECICLAVANO LE PORTE degli UFFICI per farne ripiani delle scrivanie?

La discussione importante è anche quella che nasce nei commenti e che mi sento di sottoscrivere e riassumere in: in Italia questo non sarebbe stato possibile.

Grazie a leeander per la segnalazione!

Annunci

… si perchè 40 anni fa, il 21 luglio in Italia (21 luglio 1969, 2:39:33 UTC) l’uomo, nella persona di Armstrong metteva piede sulla luna, pronunciando la fatidica frase:
“That’s one small step for [a] man, one giant leap for mankind. “

40 anni di successi perchè forse ben pochi sanno che da quell’esperienza e per arrivare a quell’esperienza ci furono molte persone che inventarno, realizzarono parecchia tecnologia per collaborare al coronamento di quell’impresa.

Di questa tecnologia oggi è stato rilasciato il codice sorgente (qui, qui e qui) del computer di bordo del Command Module code (Comanche054), il modulo di comando e del Lunar Module (Luminary099) che originariamente giravano sul computer di bordo del modulo LEM e del CM

Scannerizzati e trascritti per girare sull’emulatore AGC emulator tutto a cura del progetto Virtual AGC and AGS

Un video di esempio mostra il suo funzionamento:

In occasione dell’uscita (un mese fa) di “TOP 500”, la classifica dei 500 supercomputer più potenti al mondo, almeno quelli dichiarati (non compare neanche un super-macchina dell’NSA mi pare strano … ) è uscita qui una carrellata dei 10 supercomputer più potenti degli ultimi 40 anni.

Fa strano non vedere lo WARP ma c’è un suo “collega”, “the Connection Machine”

[Fonte http://www.infoservi.it/piccola-storia-del-supercomputing/1090 ]

Anche io ho ceduto alla tentazione di usare un iphone, almeno per alcuni movimenti nel web.

Stay tuned