… si perchè 40 anni fa, il 21 luglio in Italia (21 luglio 1969, 2:39:33 UTC) l’uomo, nella persona di Armstrong metteva piede sulla luna, pronunciando la fatidica frase:
“That’s one small step for [a] man, one giant leap for mankind. “

40 anni di successi perchè forse ben pochi sanno che da quell’esperienza e per arrivare a quell’esperienza ci furono molte persone che inventarno, realizzarono parecchia tecnologia per collaborare al coronamento di quell’impresa.

Di questa tecnologia oggi è stato rilasciato il codice sorgente (qui, qui e qui) del computer di bordo del Command Module code (Comanche054), il modulo di comando e del Lunar Module (Luminary099) che originariamente giravano sul computer di bordo del modulo LEM e del CM

Scannerizzati e trascritti per girare sull’emulatore AGC emulator tutto a cura del progetto Virtual AGC and AGS

Un video di esempio mostra il suo funzionamento:

Annunci

  1. 1 La notte della luna « A l e s s a n d r o A q u i n o

    […] permesso di restare alzati: ma per tutti quelli che non c’erano (come me o come Ema, che in un post di oggi ne ha ricordato alcuni aspetti tecnici), ricostruirò la storia di quella fatidica […]




Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: